news

VIDEO IN PRIMO PIANO - PREMIO PRATOLA 2017

martedì 4 luglio 2017

"REPARTINO PENITENZIARIO OSPEDALIERO:LA ASL ERA AL CORRENTE DI TUTTO"

SULMONA - "Grazie al contributo della Direzione della Casa di Reclusione di Sulmona, siamo venuti a conoscenza del fatto che la ASL sapeva tutto della necessità che si aveva di dover contare su un reparto penitenziario nel nosocomio sulmonese dotato dei requisiti idonei al ricovero di detenuti altamente pericolosi.Tuttavia,stante quanto sarebbe stato elaborato a livello progettuale, nulla di quanto concordato sarebbe stato reso esecutivo".A rilanciare la questione è Mauro Nardella Vice Segretario Regionale Uil PA Polizia penitenziaria.La Direzione carceraria,  infatti, negli incontri che si sono tenuti negli uffici del carcere proprio sull'argomento,
avrebbe più volte ribadito  la necessità  di avere a disposizione non una stanza 4x4,così come sarebbe stato messo in cantiere, ma un reparto vero e proprio dotato di minimo due stanze di degenza, entrambe munite di bagno ed una terza stanza per il personale di polizia penitenziaria che dovrà svolgere il servizio di piantonamento in loco.


VIDEO IN PRIMO PIANO :