-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Italia libera dal lockdown: Tutte le regioni riaprono- Salgono i contagi, 318 in più: Sono 8 le regioni senza casi- Proteste in Usa, altri 2 morti Trump: 'Mobiliterò l'esercito'- Mattarella: 'Crisi esige unità, responsabilità, coesione'- 'Serve uno sforzo comune, non ci si può dividere ora'- 'Il virus non esiste più': Zangrillo crea un caso- Floyd, sesta notte di incidenti:Tafferugli alla Casa Bianca-

news

Post in evidenza

ABRUZZO, MONTAGNA: GIORNATA IMPEGNATIVA PER L’ELISOCCORSO, 4 INTERVENTI IN POCHE ORE

L'AQUILA – Giornata impegnativa per le eliambulanze del 118 di L’Aquila e Pescara, che ieri sono intervenute in ben 4 operazioni di so...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 30 marzo 2018

GUARDIA DI FINANZA DI SULMONA: CONTRASTO ALLE LOTTERIE ABUSIVE COLLEGATE ALLE FESTIVITA’ PASQUALI

SULMONA - Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo economico del territorio disposta in occasione delle imminenti festività pasquali dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di L’Aquila, sono stati avviati accurati controlli volti ad accertare il possibile svolgimento di operazioni a premio e lotterie da parte di esercenti non autorizzati.In tale ambito i Finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Sulmona, hanno effettuato mirati controlli nei confronti di alcuni esercizi pubblici (supermercati - bar – tabaccherie)
che, in base alle informazioni preliminarmente acquisite, risultavano aver illegittimamente organizzato delle riffe, vale a dire lotterie private con premi in natura assegnati mediante sorteggio di numeri. Ciò in totale dispregio della normativa di settore contenuta nel DPR 430/2001. I giochi a premi illegali scoperti dalle Fiamme Gialle si svolgevano infatti in luoghi pubblici con tanto di rappresentazione dei numeri vincenti e dei relativi premi su appositi tabelloni.I premi messi in palio, costituiti da prodotti alimentari di vario genere tipici della tradizione pasquale, di valore pari a circa un migliaio di euro, ed i biglietti posti in vendita, al prezzo unitario di 3 euro, venivano sottoposti a sequestro amministrativo e agli organizzatori veniva comminata una sanzione che prevede il pagamento di una somma da € 1.032 ad € 10.329.La Guardia di Finanza è quotidianamente impegnata nel contrasto qualsiasi pratica abusiva di gioco o lotteria nel rispetto delle regole ed a tutela dei cittadini.





VIDEO IN PRIMO PIANO :