ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni- Affondo di Conte su Salvini: 'Scorrettezza istituzionale'- Roma, sgombero di una ex scuola-

news

News - Primo Piano

GIOSTRA CAVALLERESCA E ANFFAS, INAUGURATO NEGOZIO IN CORSO OVIDIO

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

domenica 29 aprile 2018

"UNA ZONA FRANCA PER I PICCOLI BORGHI MONTANI A RISCHIO SPARIZIONE"

COCULLO - Una "zona franca" per i piccoli borghi montani a rischio sparizione causa dello sopolamento e delle distruzioni causate dagli eventi sismici; un documento approvato da tutti i borghi aderenti all'Anci,contro "l'abbandono"; il sostegno alla candidatura di Cocullo a patrimonio immateriale dell'Umanità dell'Unesco, nella lista di"salvaguardia urgente". Sono questi i tre punti qualificanti scaturiti a conclusione del Convegno indetto dall'Anci, in collaborazione con il Comune, la Pro Loco e l'Associazione i Nola di Cocullo,tenutasi ieri nella sala consiliare del Comune della devozione a San Domenico Abate e Rito dei serpari.
Numerosi le delegazioni e le personalità presenti.
I sindaci di Montegallo (Ascoli Piceno), Montecchio (Terni), Castel del Giudice e San Pietro Avellana (Isernia); Carsoli, Pizzoli, Villalago;Anversa degli Abruzzi, Pettorano sul Gizio e Bugnara (L'Aquila);Crognaleto (Teramo); Pretoro (Chieti); le delagazioni dell'Anci di Marche, Umbria, Abruzzo,Lazio e Campania; gli antropologi Lia Giancristofaro, Valentina Zingari, Omerita Ranalli, Vincenzo Santoro (responsabile Cultura dell'Anci Nazionale); i deputati Stefania Pezzopane e Luigi D'Eramo;il consigliere regionale Andrea Gerosolimo; il presidente dell'Anci Abruzzo, Luciano La Penna; il presidente Nazionale dell'Anci piccoli comuni, Massimo Castelli; il presidente del Pnalm Antonio Carrara;il direttore del settore cultura della Regione, Francesco Di Filippo."Si è trattato - ha detto il sindaco di Cocullo Sandro Chiocchio, che ha fatto gli onori di casa - di uno dei momenti più importanti del nostro percorso di candidatura, che ci ha messo in rete con tanticomuni che hanno i nostri stessi problemi. Arrestare il degrado e lo spopolamento dei nostri centri - ha aggiunto - è una grande operazione di civiltà a cui la nostra candidatura, che ha oggi il pieno sostegno dell'Anci, può dare forza e visibilità".


Per l'associazione Alfonso Di Nola di Cocullo
            (Pasquale D'Alberto)

VIDEO IN PRIMO PIANO :