ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Oggi la lettera all'Ue, allarme su tagli alle pensioni- Conte parla con Haftar, si cerca un compromesso per la Libia- Mamma di disabile, ok al licenziamento - 'Con quota 100 giù l'assegno' Alta tensione nel governo-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 19 ottobre 2018

A SULMONA INAUGURATA LA RINNOVATA SCALINATA DI SANTA CHIARA

SULMONA - Finalmente si chiude la lunga trafila e la scalinata di Santa Chiara è stata inaugurata oggi pomeriggio a Sulmona in piazza Garibaldi.Erano presenti il Vescovo di Sulmona Valva Mons. Michele Fusco, l'Assessore Nicola Angelucci, il presidente del Consiglio Comunale Katia Di Marzio e gli esponenti della Confraternita di S. Maria di Loreto e dell'Arciconfraternita Ss. Trinita'.
Di certo non è stata proprio una festa perché la consegna ufficiale alla città, avviene a quasi dieci anni di distanza da quella maledetta notte del 6 aprile 2009.
Nell’ultimo semestre, quando la delega ai lavori pubblici è passata nelle mani del vice sindaco e assessore Nicola Angelucci, i lavori hanno subito un nuovo impulso e le procedure amministrative sono state espletate quasi a “tempo di record”, con tanto di virgolette ovviamente, considerando le calende greche che hanno contraddistinto le fasi precedenti. L’approvazione del progetto preliminare risale però all’era Ranalli mentre l’ok al progetto definitivo-esecutivo arrivò solo a marzo 2018 dall’attuale Giunta Comunale, capitanata dal sindaco Annamaria Casini, che ha reperito anche i fondi necessari per il completamento dei lavori. Poi il nuovo stallo fino all’arrivo del materiale e alla riapertura del cantiere. L’ultimo step ha riguardato le operazioni di collaudo e finalmente oggi c'è stata l’inaugurazione.

“Questa è una cartolina che fa parte dell’intero album denominato piazza Garibaldi”. Con queste parole il vice sindaco e assessore ai lavori pubblici, Nicola Angelucci, ha restituito ufficialmente alla città dopo quasi dieci anni la scalinata di Santa Chiara che gli incivili avevano inaugurato qualche giorno prima. Niente taglio del nastro questa volta ma gli amministratori si sono affidati alla benedizione del vescovo di Sulmona Michele-Fusco che ha sancito la riconsegna ufficiale dell’opera alla città. “Il nostro obiettivo era quello di sbloccare pratiche dormienti. Questa scalinata ne è un esempio”- ha esordito Angelucci- che rilancia la lotta al degrado e all’abbandono dopo la proposta di un’ordinanza apposita che vieti il consumo di alimenti e bevande sulle scalinate dei complessi monumentali. “Dobbiamo arrivare a un accordo di programma e ci deve stare anche l’occhio vigile degli imprenditori per custodire queste opere che abbiamo. E’ una proposta che ho lanciato nell’ottica positiva e repressiva e mi auguro che si apra presto una riflessione”- ha concluso il vice sindaco. Ad accompagnare il pastore diocesano che ha benedetto l’opera c’erano inoltre il parroco di S. Agata V.M. don Gilberto Uscuategui, il parroco di S.M. Tomba don Ramon Peralta, il Commissario della Confraternita di S. M. di Loreto Pietro Ciccarelli, il Rettore dell’Arciconfratenita della Ss.ma Trinità Antonio Di Nino e il commissario della giostra Cavalleresca Maurizio Antonini.






VIDEO IN PRIMO PIANO :