-ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Conte: 'Ridisegnare il Paese, fisco iniquo, serve riforma'- Premiati gli 'eroi' del Covid:Ecco perché e chi sono- Italia libera dal lockdown: Tutte le regioni riaprono- Salgono i contagi, 318 in più: Sono 8 le regioni senza casi- Proteste in Usa, altri 2 morti Trump: 'Mobiliterò l'esercito'- Mattarella: 'Crisi esige unità, responsabilità, coesione'- 'Serve uno sforzo comune, non ci si può dividere ora'-

news

Post in evidenza

AL VIA I LAVORI PER REALIZZARE ROTATORIE IN TRE INCROCI

SULMONA - "Dal momento del mio insediamento mi sono messo subito al lavoro in sinergia con Anas, che ha appaltato i lavori a una ditt...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 8 ottobre 2018

BUONA LA PRIMA DI MISTER SACCOCCIA: I NEROSTELLATI DOMINANO LA CORAZZATA CHIETI

PRATOLA - La sesta giornata di campionato porta la corazzata Chieti all'Ezio Ricci di Pratola Peligna: i teatini si presentano determinati (con due importanti ex, soprattutto Pacella che ha fato innamorare i pratolani ed il forte Di Ciccio) con almeno 200 tifosi a seguito con la voglia di fare bottino pieno contro i Nerostellati, che prima della gara erano ultimi e con un solo punto in classifica e con un esordiente in panchina, Francesco Saccoccia, che a 63 anni vive da protagonista la massima serie regionale.Il copione della partita vede due squadre molto quadrate, il Chieti con il piglio della squadra importante ed i Nerostellati con la grinta ed il carattere di chi non vuole più sbagliare, soprattutto davanti ai propri tifosi numerosi. Alla metà della prima frazione, esattamente al 22', la difesa peligna commette un'ingenuità ed il fortissimo Miccichè ne approfitta e CHIETI 1- NEROSTELLATI 0. Cala il gelo all'Ezio Ricci ed il primo tempo si conclude così senza nulla da annotare.
La seconda frazione, invece, vede i ragazzi di mister Saccoccia diversi, carichi e grintosi, così al 4' l'argentino CASTRO realizza il pareggio direttamente su punizione; ma le sliding doors del match incanalano la partita: lo spagnolo del Chieti Delgado si presenta sul dischetto ed il portiere peligno, DI CENSO, con un balzo prodigioso respinge, fomentando il pubblico di casa. Qualche minuto dopo, area dei teatini, ingenuo fallo di mano e bomber Pendenza dagli 11 metri con freddezza realizza ed i Nerostellati per la prima volta in questa stagione vanno in vantaggio: 2-1.Il campo peligno diventa caldissimo, con la tribuna pratolana che esplode in un boato liberatorio all'80' quando ALESSANDRO PENDENZA (doppietta personale) mette al sicuro la vittoria e fissa il risultato finale sul 3-1.Finalmente i tre punti per la squadra del Presidente Pace, che ora con rinnovato entusiasmo potranno preparare il difficilissimo turno infrasettimanale di mercoledì a Spoltore.

VIDEO IN PRIMO PIANO :