ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Von der Leyen eletta d'un soffio alla Commissione- Commissione Europea: Von der Leyen all'esame del voto- Alitalia, Ferrovie sceglie Atlantia- Savoini non ha risposto a pm Di Battista: "Salvini bugiardo"- Huawei investirà in Italia 3 miliardi di dollari in tre anni-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 29 dicembre 2018

IN TANTI PER L'ULTIMO SALUTO A SIMONE LOTITO

VIDEO
SULMONA - Nella Chiesa di San Giovanni da Capestrano in località Torrone, si sono svolti i funerali di Simone Lotito, mancato all'affetto dei suoi cari all'età di 22 anni.Una grande folla silenziosa ha preso parte questa mattina all'ultimo saluto.I genitori Franco e Luana, il fratello Fabio, le sorelle Arianna e Tiziana, i nipoti, i cognati, gli zii, i cugini e la nonna Concetta.Tutti vicino a Simone nell'ultimo viaggio terreno."L'Anima del nostro fratello Simone e le anime di tutti i fratelli defunti, per la misericordia di Dio riposino in pace"
Una battaglia, che in un primo momento sembrava vinta, ha strappato via da questa terra la giovane vita di Simone Lotito, ex studente dell’Itis di Pratola Peligna conosciutissimo in città anche per la sua esperienza lavorativa in qualità di tecnico della fotografia nel settore degli spettacoli dal vivo.Sembrava che il male fosse stato sconfitto, fino a quando, qualche settimana fa, il ragazzo è stato ricoverato presso l’ospedale di Sulmona, dove ha trascorso quelli che si sono poi rilevati essere i suoi ultimi giorni, circondato dal calore e dall’affetto della sua famiglia.Il male ha preso il sopravvento portandolo via dai suoi cari e da quanti lo conoscevano e gli volevano bene in città.Al termine della Messa, la grande folla presente ha voluto partecipare all'ultimo saluto con il sottofondo di una canzone dedicata al giovane scomparso, tra il volo in cielo di colombe bianche.


I lunghi applausi quando il feretro è uscito dalla Chiesa, il volo di palloncini bianchi, le musiche preferite che facevano da sottofondo per lenire il dolore, la folla e la commozione di tanti amici.La città di Sulmona, distrutta dal dolore, si è stretta in unico e forte abbraccio con i familiari.E’ stato il giorno della commozione e del ricordo con quelle canzoni che Simone amava e che tutti hanno cantato in suo onore per salutarlo per l’ultima volta, sopportando anche l’estremo dolore e la rabbia per il terribile scherzo del destino. Perché se c’è una cosa che Simone ha lasciato è la sua voglia di vivere, di cantare le bellezze della vita. La Chiesa di San Giovanni da Capestrano era stracolma di persone, le stesse che hanno incrociato in più di un’occasione Simone a un concerto piuttosto che a un manifestazione in Teatro. Lui era tecnico della fotografia nei service ed è stato ricordato come colui che illuminava la città, simbolicamente e non solo. Per tre anni ha lottato con la sua malattia. Poi il ricovero presso il reparto di rianimazione dell’ospedale di Sulmona. Il suo cuore alla fine non ce l’ha fatta. I familiari hanno chiesto non fiori ma opere di bene in favore dell’Istituto Regina Elena di Roma, per continuare a sostenere la ricerca e per far rivivere la forza e la tenacia di Simone che ha combattuto a lungo la sua malattia. Tutte doti che sono state ricordate anche in Chiesa nel corso del rito funebre officiato da don Fabio D’Alfonso. Poi la commozione e la musica di sottofondo. Prima “C’è tempo” di Ivano Fossati, la colonna sonora di ogni esperienza umana e poi “Ti fa stare bene” di Caparezza, una delle canzoni preferite di Simone. Un addio in musica perché c’è chi continua a credere che quel sorriso che riusciva a contagiare tutti continuerà a splendere per l’eternità. Ciao Simone.














Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :